Il soggiorno è uno spazio vitale della casa ed è il luogo in cui si accolgono gli ospiti e si trascorrono ore piacevoli e di relax. La vita moderna ha modificato le esigenze quotidiane, rispetto a un passato da classico salotto.

Prima di dedicarsi alla progettazione del soggiorno, bisogna fissare un budget con un margine in eccesso del 10 % per le spese impreviste. È giusto mettere in evidenza, in un elenco dei desiderata, le tue aspettative e le tue necessità. Meglio puntare sulla qualità per i pavimenti e per le pareti, visto che sono la base del tuo progetto. Se il soggiorno è anche un luogo dedicato alla notte, una parte considerevole del budget sarà destinata al divano letto e alla biancheria. Se il budget è ridotto, si può risparmiare sugli elementi decorativi e acquistare a prezzi ragionevoli.

Soggiorno grande o piccolo

In entrambi i casi lo spazio deve essere impiegato al massimo, mantenendo un’impressione di ampiezza. Può sembrare semplice organizzare gli elementi di un soggiorno grande, ma il risultato può essere anonimo come la sala d’attesa di una stazione. Ciò significa che è necessario definire gli spazi in modo razionale ed equilibrato. Sono da creare delle zone come lo spazio per la tv, con un divano comodo posto di fronte a un tavolino, poi la zona biblioteca e ufficio con una libreria, una scrivania e le seggiole. È consigliabile evitare i mobili troppo alti e pesanti che danno un’immagine poco ariosa del soggiorno.

Un soggiorno piccolo dovrebbe avere un rivestimento del pavimento diverso dalle altre stanze, per distinguerlo e non imprigionarlo in un’uniformità di toni o motivi. I mobili devono essere adattati alla pianta del soggiorno, per poter sfruttare ogni spazio disponibile e avere una zona libreria e una zona tv, senza sacrificare l’immagine di ampiezza di questa zona della casa. Un artigiano o un mobilificio possono trovare la soluzione adatta, studiando mobili su misura in base alle esigenze e alla superfici disponibili.

Il soggiorno multifunzione

È uno spazio della casa che ha varie funzioni, può essere un luogo di convivialità con gli ospiti, di relax leggendo o guardando la tv, un luogo per riposare con un letto estraibile dal divano oppure una zona pranzo in un angolo predisposto con un tavolo regolabile e sedie con schienali non troppo alti, per non creare contrasto con l’insieme.

La scelta dei rivestimenti

La natura multifunzionale del soggiorno richiede dei rivestimenti studiati attentamente, in base alle necessità. La scelta dei rivestimenti per il pavimento è determinata dal numero di persone che utilizzeranno questi spazi e dalla loro età. Se c’è una famiglia con bambini, è meglio optare per un rivestimento resistente ed igienico, come piastrelle o materiali freddi al tatto. Se questa zona della casa è meno “affollata” ed è frequentata da una sola persona o da una coppia, i rivestimenti possono essere moquette, parquet o comunque dei materiali caldi. La valutazione sul numero di persone e sulla loro età è valida anche per i rivestimenti delle pareti. Un locale soggiorno abitato da persone giovani può avere un rivestimento resistente e lavabile e sono da privilegiare anche pareti con muri in mattone visibile, per lo stile attuale e la resistenza. I rivestimenti con disegni in rilievo, in stile grafico, sono adoperare con moderazione.

Illuminazione in soggiorno

I rivestimenti del pavimento e delle pareti sono già stabiliti, quindi è il momento dei mobili e dell’illuminazione. La scelta dei mobili è determinata dal rivestimento sulle pareti e sul pavimento e naturalmente dal proprio gusto e dalle dimensioni di questo spazio della casa. È da preferire un divano con una o due poltrone, con un tavolino basso da posizionare di fronte all’elemento di arredo. Se il soggiorno è posto di fronte a una finestra, è meglio posizionare i mobili verso la luce naturale piuttosto che disporre una zona tv lontana dalla finestra.

La luce in un soggiorno è importante, quindi è da studiare con attenzione nel progetto da sviluppare. A seconda dell’orientamento di questa zona della casa, sono da scegliere i colori e i materiali adatti per giocare con la luce. Allo stesso modo è necessario prevedere un’illuminazione artificiale diretta per dare luminosità alla stanza e indiretta, meno aggressiva per modularla a seconda del meteo e dell’attività della giornata. Ad esempio, una luce per la lettura è perfetta vicino a una poltrona e una lampada su un tavolino quando si guarda la tv. Sono da considerare anche gli specchi che danno profondità alla stanza e riflettono la luce.

Il soggiorno e le diverse stagioni

Questa zona della casa è vissuta diversamente, a seconda della stagione. In inverno, è bello rannicchiarsi avvolti in un plaid sul divano nel tempo libero ed è da apprezzare un tappeto caldo. Il divano è pieno di cuscini rivestiti in finta pelliccia e le finestre sono “vestite” da tendaggi in colori caldi, per creare un’atmosfera accogliente in casa.

La situazione cambia con i primi raggi di sole, quando la luce e i colori all’esterno si modificano con il clima e c’è il desiderio di un tocco di allegria e di colori più brillanti. La primavera e l’estate fanno ingresso in casa con colori cangianti alle tende e ai cuscini e il tappeto scompare per trovare un posto nel ripostiglio fino alla stagione autunnale.

Tendenze 2015

I trend per il 2015, da copiare per il tuo soggiorno, sono colorati e senza tempo. Il nero e il bianco sono reinterpretati in stile grafico e moderno. È un connubio sicuramente vivace, associato a colori acidi. Il giallo ocra è un revival degli anni ’70. È un colore per osare nel tuo soggiorno. Il grigio e l’oro sono un abbinamento retrò e contemporaneo, per uno stile urbano. Il blu e il bianco sono colori marittimi che associano mare e cielo. Il blu è elettrico e brillante. I cuscini hanno motivi grafici o etnici. Il verde menta ricorda i materiali vintage. È un colore già visto sulle auto americane e sui frigoriferi. Abbinato al grigio e al bianco regala un aspetto sobrio e rilassante al soggiorno.

Hai trovato utile questo articolo? Condividilo oppure scrivi un commento.