La composizione di cucine ad angolo è una composizione molto usata e classica nelle nostre case. In uno spazio quotidiano in casa con più utilizzi come un area giorno disposta in più pareti, si possono creare degli spazi cucina ad angolo comodi e multifunzione. Ci sono varie possibilità di composizione in una cucina ad angolo, nel caso in cui gli allacciamenti di acqua e gas siano disposti su un unica parete, è possibile creare la zona lavoro su una delle due parete e sull’altra adiacente invece inserire elementi contenitivi , dispense e elettrodomestici che non necessitano l’allacciamento diretto ad acqua e gas come frigo e forno multifunzione.

Cerchi cucine ad angolo Scontate?

Clicca qui==> Nuove Cucine Scontate AIV Offerta Lampo

Nel caso in cui gli allacciamenti siano separati nelle due pareti si possono creare delle composizioni semplici con spazio lavoro aperto ed elementi contenitori colonne sui lati più esterni dell’angolo. É consuetudine abbinare a questo tipo di cucina un tavolo dalle caratteristiche classiche che va quindi a creare da ponte tra le due pareti di lavoro e contenimento,l’importante è mantenere la giusta distanza tra la composizione cucina ed il tavolo stesso di almeno 90/100 centimetri, permettendo così l’apertura dei vari elementi contenitori e contemporaneamente all’utilizzo del tavolo da parte di ospiti. In generale l’angolo di una cucina viene visto come un elemento molto scomodo e un parte del piano di lavoro di difficile accesso e con poca visibilità. Attualmente le ditte Venete e più in generale le ditte di cucina si sono concentrate nel migliorare il più possibile l’utilizzo dello spazio che va a crearsi nella’angolo della cucina.
Molto conosciuta ed utilizzata è la soluzione in cui l’angolo diventa zona cottura con una base dalla forma a diamante che sporge in avanti e in cui solitamente si posiziona il forno, questa soluzione però crea comunque degli spazi inutilizzati nella composizione della cucina ad angolo, anche se esteticamente risulta molto gradevole accentrando la zona cottura nell’angolo. In una cucina ad angolo classica che non necessiti l’inserimento di un elettrodomestico o di un lavello nell’angolo stesso, esistono anche le possibilità di sfruttare l’angolo stesso con aperture particolari e meccanismi di ultima progettazione come elementi girevoli o carrelli ad estrazione totale che permettono di utilizzare tutto lo spazio a disposizione nella base angolo. I designer specializzati hanno creato inoltre delle soluzioni con meccanismi simili anche nelle versioni a colonna che vanno ad utilizzare tutta l’altezza a disposizione per la cucina e che quindi sviluppandosi in più piani ne aumentano notevolmente la capacità contenitiva. Non è da eliminare completamente l’idea della possibilità di sistemare nell’angolo della cucina lo stesso lavello, spesso decisione obbligata dalla posizione degli scarichi, con delle basi adatte alla funzione, permettendo così di continuare la composizione cucina nella parete successiva adiacente sfruttando tutto lo spazio contenitore possibile, aumentando così lo spazio lavoro e le sue innumerevoli possibilità di utilizzo. Abbiamo quindi nella cucina ad angolo uno sviluppo più moderno che accontenta sia l’aspetto pratico che l’aspetto puramente estetico di un elemento essenziale in una casa e che accorpa spazi di quotidiano e continuo utilizzo. É infatti nella cucina che risiede il cuore di una casa e lo spazio franco di una famiglia.