Le cucine a prezzi di fabbrica consentono di acquistare un nuovo arredo, senza spendere una grande fortuna.

Allo stesso tempo è importante avere più informazioni su questa tipologia di acquisto, per realizzare la cucina dei propri sogni e non farsi ingannare da acquisti d’impulso. Scegliere, per la nuova cucina, un consorzio di aziende di arredamento garantisce qualità a prezzi bassi.

Cucine di design

È difficile trovare fabbriche che siano organizzate per effettuare direttamente le consegne ai privati o che si occupino di proporre i mobili senza intermediari. I mobili che si possono acquistare direttamente in fabbrica sono prodotti di qualità, venduti a un prezzo più conveniente rispetto al negozio. Se la cucina di design è la cucina dei tuoi desideri, puoi averla a prezzi convenienti scegliendo l’acquisto a prezzi di fabbrica. Le cucine di design hanno una linea elaborata che valorizza l’intero spazio dedicato a tale zona della casa. Spesso la cucina di design è disposta attorno a un’isola centrale pratica ed elegante. I colori, i materiali e gli elementi sono scelti con precisione e sottolineano la modernità del design. In una cucina di questo tipo, la cappa ha il posto d’onore nell’arredo decorativo.

 

 

CLICCA QUI PER INFORMAZIONI SULLA TUA NUOVA CUCINA

(e guardare gli ultimi saldi/svendite)

 

Tendenze in cucina

La cucina aperta è un trend che resta valido nel tempo. L’assenza di maniglie negli elementi dell’arredo è una caratteristica dell’attuale design elegante. A livello di materiali, l’attenzione è rivolta a elementi autentici e naturali (rovere, vecchia quercia, ecc .) e in termini di colori, i toni sono esotici. Il piano di lavoro ha uno stile nuovo, pieno di freschezza, e l’illuminazione a LED integrata nei mobili completa il design.

Cucina sostenibile

Il risparmio energetico e la scelta dei materiali continuano a svolgere un ruolo importante nella cucina sostenibile. La ricerca della qualità e la scelta di una vita più ecologica sono legate all’acquisto di un arredo cucina sostenibile. Il rapporto prezzo / qualità, la facilità di utilizzo della cucina, il risparmio energetico nell’illuminazione a LED e gli elettrodomestici sono argomenti attuali e importanti in quest’ultimo anno. Grazie a soluzioni di tipo A +++ per gli apparecchi in cucina, si può pensare al risparmio energetico: un elemento importante per il consumatore moderno, preoccupato del consumo di energia.

Scelte estetiche classiche sempre trendy

Esteticamente, la cucina in stile rustico è un classico che si mantiene in auge prediligendo i colori neutri (bianco, bianco sporco) combinati con i mobili in legno. Un’altra versione è in colori accesi come il rosso, il curry o il marrone. L’isola centrale è una soluzione ideale per privilegiare la convivialità. L’illuminazione a LED è integrata nei mobili e/o sopra il piano di lavoro. Il legno, materiale molto alla moda, fornisce un tocco autentico e caloroso alla cucina.

Sostituzione del piano di lavoro

Il tuo piano di lavoro è danneggiato o usurato e hai bisogno di sostituirlo. La scelta di acquistare da un consorzio che vende a prezzi di fabbrica, può essere dettata anche dalla necessità di sostituire alcuni elementi dell’arredo già esistente in cucina. Occorre fare attenzione al problema dello spessore. Un piano di lavoro di maggior spessore, rispetto al precedente, potrebbe coprire la base anziché integrarsi e ciò potrebbe causare le infiltrazioni di umidità. Al contrario un piano di lavoro di minor spessore potrebbe dare dei problemi per i raccordi idraulici, se il lavello è integrato.

Acquisto di una cappa nuova

Hai deciso di dare un tocco di personalità alla tua cucina, con una cappa nuova e decorativa. Le soluzioni presenti in commercio sono di varie tipologie e rivolgerti a un consorzio che offre prezzi di fabbrica, ti consente di risparmiare e rinnovare la tua cucina. Le cappe commercializzate sono disponibili per tutti i gusti e per tutte le esigenze.

  • Cappa a vista: sono la soluzione migliore per budget poco elevati. Sono compatte e facili da installare.
  • Cappa a braccio: è integrata in modo discreto e d è movibile.
  • Cappa a incasso: è installata in un mobile ed è utilizzabile a esigenza.
  • Cappe decorative: sono, senza dubbio, la tipologia più commercializzata e sono installate direttamente sulle pareti o sopra l’isola.
  • Cappe da piano: ingegnose e discrete, questi modelli sono direttamente collegati al piano di lavoro e il più vicino possibile al piano di cottura. Tali sistemi sono adatti agli appartamenti open space, in cui una cappa visibile sarebbe troppo sgradevole alla vista.
  • Cappa isola centrale: è una soluzione di tendenza nell’arredo cucina, tuttavia impone la scelta di una cappa specifica, direttamente collegata al soffitto, come una lampada sospesa.

Il livello massimo del rumore è un aspetto molto importante. Durante il funzionamento le cappe possono essere più o meno rumorose in base al modello, quindi è consigliabile informarsi accuratamente per non avere sorprese successivamente.

Hai trovato utile questo articolo? Condividilo oppure scrivi un commento.