La decorazione per le soluzioni cucine moderne ha due compiti principali: dare stile alla stanza e non essere troppo fragile o delicata.

La cucina è un luogo molto frequentato e utilizzato, quindi deve essere soprattutto pratica. È un luogo di condivisione e di convivialità, in cui è possibile rilassarsi.

Decorare la parete sopra il piano di lavoro

La decorazione della cucina è adattata alle esigenze di ogni persona che la frequenta. Può, ad esempio, essere applicata dell’ardesia a una parte della parete, sopra il piano di lavoro, per segnare con il gessetto la lista della spesa o lasciare piccole note. Adesivi o blocchi a magnete sono utili come memo sul frigorifero, allo stesso tempo sono decorativi. I bambini possono appenderci i loro disegni. Le mensole possono essere disposte sopra il lavello, per poter riporre barattoli trasparenti con riso, pasta, zucchero o sale, ma anche barattoli colorati per i biscotti o per le caramelle. Puoi mettere delle tendine colorate anziché dei mobili con ante. La scelta del colore della parete influenza la luminosità della stanza. Il colore deve essere coordinato allo stile della cucina: una cucina in stile coloniale utilizzerà i colori come il marrone o il beige, mentre la cucina in stile orientale sfrutterà colori più caldi come il giallo, il rosso o l’arancione.

 

 

CLICCA QUI PER INFORMAZIONI SULLA TUA NUOVA CUCINA MODERNA

(e guardare gli ultimi saldi/svendite)

 

 

Scelta delle piastrelle

Le piastrelle per lo spazio di lavoro sono parte degli elementi decorativi della cucina. Alcuni oggetti, come gli elettrodomestici di uso quotidiano, sono diventati oggetti di design dai colori sgargianti e contribuiscono a dare personalità alla cucina. La scelta del materiale per le piastrelle di questo spazio è particolarmente importante e deve essere considerata in base al budget. I colori saranno essenziali per completare lo stile decorativo. C’è una vasta gamma di materiali disponibile per le piastrelle: ceramica, pietra, mosaico e cemento. È chiamata ceramica,qualsiasi miscela di argilla con altri elementi naturali. La ceramica può essere grès, terracotta, argilla. La pietra può essere marmo, calcare, ardesia o granito. Il granito, ad esempio, è un materiale molto resistente ed elegante, tuttavia richiede un budget più consistente. Il grès è particolarmente resistente e ha una qualità antiscivolo. Fornisce un aspetto più tradizionale e classico alla cucina. L’argilla è una scelta dettata dall’estetica, però è un materiale fragile, come il mosaico. Il colore della terracotta è compreso tra le diverse tonalità di giallo o di rosso, così la scelta si basa sul gusto e sullo stile. Prima di decidere per un tipo particolare di piastrella per la cucina, è utile studiare attentamente tutte le caratteristiche di ogni materiale, tenere conto del prezzo medio di tutti i materiali e determinare quale sia ideale per il rivestimento di uno spazio specifico. Infatti, è meglio scegliere materiali diversi per il pavimento e per altre aree della cucina.

Quale pittura per la cucina

La scelta della pittura giusta per la cucina richiede di considerare le caratteristiche di resistenza, di una buona qualità / prezzo e dello stile desiderato. Innanzitutto la valutazione è quella sulla pittura e successivamente sulla gamma di colori. Esistono due tipi di pittura: pittura a olio o idropittura. L’idropittura ha il vantaggio di emanare poco odore e di asciugare velocemente. La pittura a olio è semplice da applicare, ma asciuga più lentamente. Il colore nero è di tendenza. È elegante e senza tempo; definisce lo spazio tra il soffitto, il piano di lavoro e i mobili. È un colore maschile e contemporaneo, però è uno stile che può essere addolcito da elementi decorativi o da un piano di lavoro particolare.

Scegliere un tavolo di design

Un tavolo lungo o piccolo, in metallo o in legno, la scelta è ampia e anche le forme esistenti. Puoi decidere per un tavolo dal colore vivace oppure dare un tocco di eleganza, di classe alla tua cucina. L’illuminazione è ugualmente importante, per dare maggior rilievo ai colori del tuo tavolo. È necessario quindi illuminare alcune zone della cucina più di altre, per ragioni funzionali ed estetiche.

Stile industriale per la cucina

Lo stile industriale non è esclusivo di un loft, può essere realizzato anche per la tua cucina. Un elemento chiave nella creazione di uno stile industriale è la presenza di elementi sospesi, come in una stazione ferroviaria. Esistono lampade delle giuste dimensioni che si possono appendere sopra la zona di preparazione o sopra la zona pranzo. Il piano di lavoro è in metallo, acciaio zincato o inox; si tratta di superfici versatili che ricordano i ristoranti commerciali. Mobili bianchi o in legno si combinano bene con questi elementi di arredo in metallo e aggiungono un tocco di calore a una stanza, di tradizione, accogliente. Il budget non ne risente, se opti per le mensole aperte o per scaffali in metallo, adatti a riporre prodotti e alimenti.

Hai trovato interessante questo articolo? Condividilo o scrivi un commento.