I progetti di cucine moderne che rinnovano il look di una vecchia cucina sono pensati per mantenerne la funzionalità e allo stesso tempo cercano soluzioni a buon mercato, per rimanere nel budget previsto.

Cambiare un piano di lavoro o scegliere un mobile nuovo, sono alcuni degli interventi da realizzare per dare un aspetto moderno alla tua cucina.

Rinnovare la cucina

Non è necessario sconvolgere tutto per rinnovare la tua cucina, è sufficiente scegliere alcuni elementi nuovi senza eccedere nelle spese. Cambiare o decidere di rinnovare un piano di lavoro, può dare un aspetto nuovo a questa zona della casa. Laccato, piastrelle, acciaio inossidabile, vetro o altri materiali sono utili a dare un nuovo look, a questo elemento essenziale della cucina.

 

 

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTE LE CUCINE

(e guardare gli ultimi saldi/svendite)

 

Sostituire o modernizzare il piano di lavoro

La sezione della parete che separa il piano di lavoro dai mobili alti può deteriorarsi. La parete non è sufficientemente protetta dagli spruzzi d’acqua che zampillano dal lavello e dal grasso che sfugge dal piano cottura. Sostituire o modernizzare il piano di lavoro darà immediatamente un nuovo look alla cucina. Personalizzando la tua cucina, puoi accontentare tutti i tuoi desideri, in materia di decorazione. Se le piastrelle sono danneggiate, è possibile metterne di nuove oppure possono essere ridipinte con una vernice adatta. Se sono disposti su una superficie liscia e pulita, i pannelli adesivi sono un’ulteriore soluzione per il rinnovo della cucina a prezzi bassi.

Nuova disposizione dei mobili in cucina

È sempre più semplice migliorare l’arredo, ma esiste anche una varietà di accessori che possono completare i lavori di rinnovo della cucina. I pannelli o le mensole sono utili per riporre oggetti o appendere gli utensili e avere tutto a portata di mano. È importante considerare l’illuminazione della stanza. Una semplice luce orientata verso il piano di lavoro in vetro, può effettivamente cambiare la percezione dell’ambiente e renderlo più confortevole. La luce può anche essere integrata nel piano di lavoro con un’illuminazione apposita.

La scelta del materiale per il piano di lavoro

Il vantaggio principale consiste nella scelta tra una vasta gamma di colori. È molto importante scegliere un piano di lavoro lavabile, con un rivestimento dalle proprietà anticondensa. La gamma di prezzi è varia e puoi decidere per il materiale con il prezzo più adeguato al tuo budget.

  • Piastrelle: resistenti a umidità e calore, le piastrelle sono disponibili in una vasta gamma di dimensioni e colori. Le nuove piastrelle possono essere messe in posa, senza rimuovere quelle vecchie. Le piastrelle sono facili da pulire, ad eccezione delle fughe. I prezzi sono variabili.
  • Acciaio inossidabile: è un materiale di design, brillante e adatto a migliorare qualsiasi tipo di arredamento. L’inox è come uno specchio e riflette la luce. Può essere utilizzato per la zona circostante al piano di cottura oppure per tutta la superficie del piano di lavoro. Il suo vantaggio principale è l’igiene, non è poroso ed è indistruttibile. Non teme né il caldo, né l’acqua e neanche il deterioramento. Il suo svantaggio è la sensibilità ai graffi e al calcare.
  • Vetro: è un materiale facile da pulire ed elegante. È disponibile in vari colori. Il pannello può essere incollato direttamente sul supporto. La posa deve essere effettuata da un professionista. Il costo può essere elevato, però il look della cucina acquista in valore.
  • Resine sintetiche: il Corian è un materiale di tendenza nel settore arredo cucina. Consente di realizzare superfici continue, con un design fluido. Il materiale è liscio al tatto e la resistenza al calore è discreta. Il prezzo è piuttosto elevato, ma è un sacrificio necessario per avere una cucina di tendenza. Il laminato è un materiale di valore che ha un rapporto qualità prezzo interessante. È durevole e di facile manutenzione, tuttavia è sensibile al caldo e non deve essere posto nelle vicinanze del piano di cottura.
  • Legno: è una proposta a budget medio, abbinata a un piano di lavoro in acrilico. Il prezzo è ragionevole, ma variabile.

Cambiare il piano di lavoro in cucina, rinnova l’aspetto della stanza. Le soluzioni possono essere più o meno costose, tutto dipende dal tuo budget. È importante farsi consigliare da professionisti del settore arredi, prima dell’acquisto.

Acquistare elementi di cucine in esposizione

Le cucine in esposizione possono essere messe in vendita a prezzi bassi. In questi casi, puoi avere forti sconti per l’acquisto degli elementi desiderati. Gli elementi sono identici ai modelli di qualità, l’unica caratteristica che li distingue è la marca e la gamma di prezzi. Le garanzie e i servizi forniti sono gli stessi di un acquisto di elementi di marca. È utile informarsi su questo tipo di vendite, per poter rinnovare la cucina con elementi di qualità, a piccoli prezzi.

Condividi questo articolo con i tuoi amici oppure scrivi un tuo commento.